Una blogger in vacanza: la mia estate fra Liguria e Valle d’ Aosta in 3 hashtag

Se dovessi riassumere le mie vacanze in tre parole, le descriverei come brevi, low cost, vicine. Brevi perché sono durate complessivamente meno di una settimana, low cost perché sposarsi costa e quest’ anno le priorità finanziarie sono tutte per il grande giorno in arrivo, infine vicine, molto vicine, visto che le mete prescelte sono state le “dirimpettaie” Liguria e Valle d’ Aosta. E se al posto di tre parole usassi – da buona blogger – tre hashtag? Allora rilancerei con #cacciatoridiborghi, #ricordiincartolina e #ontheroad.

dire fare mole liguria

Iniziamo dal generico ma sempre valido #ontheroad, partendo da una doverosa premessa: non sono una tipa da spiaggia. Resisto poche ore sotto l’ombrellone, non amo nuotare, mal sopporto il caldo afoso. Un po’ per i motivi citati e un po’ (tanto) per la mia inarrestabile voglia di conoscere posticini nuovi, le vacanze per me sono sinonimo di girare, vedere, scoprire. On the road secondo Dire Fare Mole è questo, vedere cosa c’è dietro l’angolo e dietro l’altro angolo ancora senza dover necessariamente macinare chilometri. Così abbiamo fatto sia durante i giorni liguri che nel corso del fine settimana valdostano. Ed è stato bello, come sempre.

Alla voglia di #ontheroad versione lenta, lontana da fretta e stress, è associato #cacciatoridiborghi, hashtag di mia creazione che mi sto divertendo tantissimo ad usare sull’ adorato Instagram. #cacciatoridiborghi  è nato mentre ero in viaggio in Liguria, ispirata dall’ altissima densità di borghi da favola sparsi nella Regione stretta fra costa ed entroterra. E proprio un borgo dotato di tutti gli elementi portatori sani di “liguritudine” – casette colorate, barche dei pescatori, caruggi, profumo di salsedine misto a focaccia – è stato il nostro campo base per i primi quattro giorni di vacanza: San Lorenzo al Mare, situato fra Imperia ed Arma di Taggia, un paese piccolo piccolo noto per aver ospitato la partenza del Giro d’Italia nel 2015.

san lorenzo al mare

A proposito di ciclismo, qui c’è una delle piste ciclabili più belle d’ Europa, il cui percorso di 24 chilometri si snoda dal centro del paese ad Ospedaletti occupando quello che fu il tracciato della ferrovia, ora dislocata più a monte. Un ottimo esempio di recupero in chiave turistica dei binari abbandonati apprezzato dai numerosi ciclisti che frequentano la zona e dai pedoni come me e il #direfarefidanzato, che abbiamo percorso a piedi il tratto San Lorenzo- Cipressa. Passeggiare in un tunnel dove fino a non molti anni fa passava il treno è un’ emozione, credetemi!

san lorenzo al mare dire fare mole

La nostra caccia ai borghi è proseguita verso Riva Ligure, minuscola perla di enorme charme ad un quarto d’ ora di macchina da San Lorenzo. Riva è una delle mie tappe obbligate quando sono nella Riviera di Ponente: in ogni suo angolo si respira l’autentica aria ligure, ruvida e sognante allo stesso tempo, e lo sguardo si riempie di colore. Soffermatevi sulla policroma chiesa barocca di San Maurizio e poi, uscendo dal centro storico, gustate una cena vista onde sul lungomare a base di rostelle, se amate la carne, o di brandacujun, se siete estimatori dei piatti di pesce.

Sulla strada del ritorno, abbiamo deciso di fare una sosta a Finalborgo, in provincia di Savona. Alle spalle di Finale Ligure, questo agglomerato di case ancora racchiuso fra le antiche mura medievali è considerato uno dei Borghi più Belli d’Italia, titolo ultra meritato. Desideravo andare a Finalborgo da quando la mia amica Elisa ne aveva parlato mesi fa sul suo travel blog Serendipitsite, decantando le sorprendenti bellezze concentrate in una repentina successione di viuzze e piazzette. Ogni muro, ogni scorcio di Finalborgo porta segni di un glorioso passato: il borgo era infatti capitale del marchesato di Finale governato dai Marchesi del Carretto, e le tracce del periodo  sono evidenti in edifici quali il Palazzo del Tribunale, Palazzo Cavasola e Palazzo Ricci. Se girovagando per i caruggi con il naso all’ insù vi verrà un certo languorino , vi consiglio un pranzo tipico con focaccia di Recco e verdure ripiene al Bistrot Antico Pozzo. Il dehor in piazza con vista sull’ imponente basilica di San Biagio è la ciliegina sulla torta, o meglio sulla torta verde di zucchine!

finalborgo 2

Conclusa la mini vacanza ligure ci siamo diretti in Valle d’ Aosta, altro must dei nostri fuori porta. Dopo il consueto appuntamento al QC Terme di Pré- Saint- Didier, regalo che ci concediamo ogni anno da quando io e il #direfarefidanzato stiamo insieme, siamo saliti verso La Thuile, destinazione già scelta per un week end l’estate scorsa. Questa volta abbiamo deciso di dormire in una frazione posta poco prima della strada che conduce al Colle del Piccolo San Bernardo, Grande Golette, un pugno di case in pietra e legno separate da vie tanto strette da rendere quasi difficoltoso il passaggio in macchina. Potete immaginare la mia gioia da cacciatrice di borghi! Gioia resa ancora più esplosiva alla vista del coloratissimo bed & breakfast Rifugio Lilla, ricavato da una vecchia abitazione risalente al 1700 ristrutturata nel rispetto dei principi della eco sostenibilità; una coccola speciale è la colazione, un tripudio di torte fatte in casa e altre leccornie servite nelle vecchie cantine con volte a pietra e con le pareti…lilla, ovvio.

rifugio lilla

Consigliati dalla gentilissima signora del Rifugio, da Grande Golette abbiamo raggiunto – dopo una ventina di minuti di curve – il lago di Verney, in prossimità del Piccolo San Bernardo al confine con la Francia. Segnate questo luogo magico e irreale nella vostra wishlist dei posti da visitare prima della chiusura della strada ad ottobre, o alla sua riapertura in primavera. Il lago e i suoi dintorni sono talmente incantevoli che meritano un articolo di approfondimento tutto per loro, e prometto che lo farò nelle settimane a venire.

Prima di tornare a casa, c’è ancora tempo per esplorare il villaggio di La Balme, frazione di Pré- Saint- Didier costellata da pittoresche baite, alcune ristrutturate altre in rovina, e immersa nel silenzio rotto solo dal suono della cascata ben visibile dalla strada che conduce a La Thuile. Scendendo in paese, tappa in tabaccheria per acquistare delle cartoline, un gesto che non facevo da ormai troppo tempo e che mi mancava. Qui mi ricollego al terzo ed ultimo hashtag, #ricordiincartolina, dedicato alla vecchia cara usanza di scriversi durante le ferie. L’avvento dei social ha contribuito ad accantonare questa pratica, ma da un mese è nato su Instagram un gruppo di irriducibili ragazze vintage che, al grido di #ricordiincartolina, decidono di scambiarsi pensieri di carta da ogni parte d’ Italia. Volete partecipare anche voi o semplicemente saperne di più? Fra qualche giorno ve ne parlerò insieme all’ ideatrice dell’ hashtag, la torinese Giulia Ramazzina, in un’ intervista in rosa dove ci racconterà dei suoi progetti creativi e delle sue Valli di Lanzo.

lago verney dire fare mole

Bene cari lettori, Dire Fare Mole ha ufficialmente riaperto le sue pagine, togliendo un po’ di polvere, recuperando nuova energia. E voi, siete pronti a ripartire?

[photo credits: Dire Fare Mole]

8 commenti

  1. Conosco benissimo la Liguria, e la ritengo un vero Paradiso in terra. Ricordo in particolare 2 paesi vicinissimi tra loro, Albenga e Alassio, che sono uno più bello dell’altro. Perfetti sia per viverci che per una vacanza di pochi giorni. Li conosci?

    Mi piace

  2. seppure breve e low cost una zingarata di tutto rispetto; dal mare alla montagna, tra gli scenari più belli dello Stivale. PS un grosso in bocca al lupo per il fatidico giorno 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...