Holiday, celebrate! Cosa fare a Torino e dintorni nel Ponte del 2 Giugno (e non solo)

Ponte del 2 Giugno in arrivo: l’estate si avvicina! Questa pazza primavera che ci ha regalato molta pioggia e poco sole è al suo giro di volta; la festività della Repubblica è salutata come l’antipasto dell’estate, della stagione spensierata, del caldo sulla pelle. E soprattutto, per Dire Fare Mole … delle amatissime gite fuori porta!

Per i più fortunati che potranno godersi un po’ di giorni a casa, ma anche per chi non potrà allontanarsi, il carnet di appuntamenti nella nostra Torino e dintorni è come sempre appetibile e variegato. Dal week end del 28/29 Maggio sino a quello post 2 Giugno, c’è davvero di che divertirsi.

Quindi, agenda in mano cari amici sabaudi, e via con le idee!

Chi rimane in città, può sbizzarrirsi fra cultura, innovazione e gusto. Volete osservare Torino comodamente seduti? Ecco che Somewhere, uno dei principali tour operator cittadini (per intenderci, gli ideatori del tour Torino Magica), esaudisce il vostro sogno con l’itinerario Royal Cabrio. Royal come Maria Cristina, la Madama Reale di cui si ripercorrono idealmente i passi, e Cabrio, come il mezzo rosso fiammante Cavourese che condurrà i partecipanti a zonzo per le meraviglie della città. Partendo da Palazzo Madama – dove verrà servito un delizioso aperitivo nelle serre Juvarriane – si passa per le vie del centro, fino ad arrivare alle aree verdi del Valentino e della collina, con veduta finale mozzafiato da Villa della Regina. Presentato il 25 Maggio a Palazzo Madama, il nuovo prodotto targato Somewhere è nato grazie alla sinergia con Cavourese, Fondazione Torino Musei, Booking Piemonte e IlCatering.net.  Royal Cabrio si effettuerà il sabato dalle 18 alle 20.30, prossime date 28 Maggio e 4 Giugno . Per info e prenotazioni contattare www.somewhere.it.

busss
[photo credits: Dire Fare Mole]
Se invece preferite il lato innovativo di Torino, c’è il Festival Supernova (www.festivalsupernova.it) che vi aspetta in piazza Carlo Alberto, da oggi fino a domenica 29 Maggio. Supernova è una vera e propria esplosione di creatività: questa seconda edizione – promossa da Talent Garden, community europea che riunisce i talenti del digitale con sede anche a Torino – sarà incentrata sul tema dell’impatto della tecnologia sull’ambiente, nell’ottica di trovare soluzioni sempre più all’insegna della sostenibilità. Una tre giorni di conferenze, workshops, esibizioni e condivisione di idee, con aziende e realtà del territorio come protagoniste (fra cui le ragazze della Piccola Stella, finaliste italiane ai campionati mondiali di Robotica, di cui vi avevo parlato qualche giorno fa nell’articolo Dire Fare…scuola: il team “La Piccola Stella”di Sant’Antonino di Susa vince i campionati italiani di robotica). E per chi ama il mondo app, imperdibile l’appuntamento di sabato 28 con la Social Dinner by Foodora & Gnammo, startup regine del social eating, che si terrà sempre in piazza Carlo Alberto. Prenotando il vostro posto in piazza tramite la piattaforma di Gnammo e scaricando l’app di Foodora, potrete ordinare dai vostri ristoranti preferiti con consegna speciale ed esclusiva direttamente nella splendida piazza sabauda.

supernova
[photo credits: Talent Garden]

Poco più in là, in un’altra piazza cittadina, potrete essere travolti da un fiume di … gelato. Per la gioia di grandi e piccoli estimatori – anzi, adoratori – del dolce estivo per eccellenza, è approdato in piazza Solferino il Gelato Festival (www.gelatofestival.it), che da cinque edizioni delizia i palati di noi torinesi. Inaugurato ieri, il Festival più appetitoso che ci sia durerà fino a questa domenica, e vedrà la sfida all’ultima coppetta fra i migliori mastri gelatai artigiani del Piemonte. Ogni gelateria è rappresentata da un “gusto di battaglia” , che verrà sottoposto al giudizio della – fortunatissima – giuria composta da giornalisti e food blogger.  Anche la mia Orbassano è in gara, con il gusto Gaute da Suta della gelateria Golosia di via Montessori: chissà se la coppa delle coppe (di gelato) vestirà i colori orbassanesi? Nell’attesa del risultato … gustiamoci questo dolcissimo evento!

gelatinooo
[photo credits: Gelato Festival]

 

Avete più tempo a disposizione e volete allontanarvi dalla città? Sconfiniamo nella vicina provincia di Cuneo per un appuntamento con la tradizione piemontese. Gli incantevoli paesaggi del Roero saranno lo sfondo di Portè Disnè, passeggiata enogastronomica fra Montà  e Canale promossa dal Consorzio Roero che si terrà domenica 29 Maggio, con partenza alle 10 da piazza San Michele in Montà. Portè Disnè è un’espressione dialettale che evoca tempi passati, quando il lavoro nei campi era la risorsa principale di tante famiglie; verso mezzogiorno, le donne e i bambini scendevano in campagna per portare il pasto agli uomini di casa, che non potevano interrompere il loro lavoro. Cestini di vimini, cibo e buon vino (che in queste zone non può mancare) allieteranno l’evento di domenica, riproponendo un pranzo itinerante “come una volta”, con 8 km di passeggiata fra boschi e vigneti e varie tappe di degustazione. Il menù è tipico, con quanto di meglio il territorio del Piemonte possa offrire: se volete sbirciare, e soprattutto prenotarvi, collegatevi al sito www.portedisne.it.

disnè
[photo credits: Consorzio Roero]

E concludiamo il nostro calendario con un sempreverde, la gita fuori porta per eccellenza della bella stagione per noi piemontesi: il lago Maggiore . Meta di indubbio fascino per tutti i “gitanti della domenica”, il lago Maggiore è un luogo che rapisce il cuore. Descriverlo a parole è riduttivo, quindi se non ci siete mai stati vi consiglio assolutamente di rimediare e lasciarvi cullare da questo mix di natura, storia e bellezza. Vi suggerisco di arrivare nella cittadina di Stresa, parcheggiare, e dimenticare la macchina per un giorno: passeggiate per le sue eleganti vie, visitate i suoi splendidi giardini – fra tutti, quelli di Villa Ducale e Villa Pallavicino– e soprattutto, imbarcatevi su uno dei numerosi battelli che vi condurranno verso le tre isole Borromee. Un pranzo sulla pittoresca Isola dei Pescatori, luogo prediletto dello scrittore americano Ernest Hemingway, una sosta all’Isola Madre e al suo giardino botanico, ed infine una visita nel mondo fatato dell’Isola Bella, con il sontuoso Palazzo seicentesco della famiglia Borromeo. E se avete ancora tempo, allungatevi di poco verso un altro gioiello d’acqua, il lago d’Orta. Più piccolo e meno affollato, l’Orta vi conquisterà con la bellezza dei suoi tanti paesini disseminati lungo le rive, e con il misticismo dell’Isola di San Giulio ed il suo percorso di targhe con aforismi dedicati al silenzio ed alla riflessione.

10347774_10205019054101052_1830745302360176988_n
[photo credits: Dire Fare Mole]
In ogni caso, qualunque posto sceglierete, siate certi di una cosa: tornerete a casa con gli occhi pieni di incanto. Parola di Dire Fare Mole!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...