Storie di Mole: il Piemonte secondo le diapositive letterarie della #direfarecommunity

torino-1297418_1280

Penultimo post del 2017.

Un post speciale cari lettori, speciale come questo anno che sta volgendo al termine e che mi ha donato tanto, da un matrimonio a una nuova consapevolezza lavorativa. Oggi vi parlo di un piccolo progetto, o forse meglio definirlo una novità, che prenderà il via nei prossimi giorni sulla pagina Instagram di Dire Fare Mole e che spero mi (e ci) accompagnerà lungo tutto il 2018.

Storie di Mole è il suo nome. Mi è balenato in testa all’ improvviso, fra un testo da scrivere, una mail a cui rispondere e una cena da organizzare, e il suo suono mi è piaciuto subito. Ma cos’ è Storie di Mole? Una raccolta di diapositive letterarie, stavolta non mie. Ho voluto infatti coinvolgere e valorizzare come meritano due persone che a vario titolo hanno collaborato con me nell’ ultimo anno e che sono state preziose per il blog. Sono Annalisa Mazzo e Lisa Zanchetta, le mie #direfarecontributor fotografiche. Potete conoscerle meglio nella sezione Dire Fare Community e di certo avrete già visto le loro foto in alcuni degli articoli del blog. Entrambe vengono dalla provincia torinese, entrambe sono deliziosamente ricce, entrambe hanno gli occhi pieni di sogni e una reflex sempre pronta a catturare attimi di vita e scorci di Piemonte. Due creative – sabaude – col cuore dalle mille storie da raccontare, in autentico stile Dire Fare Mole.

annalisa
Annalisa Mazzo

Storie di Mole è un regalo che faccio a voi amati lettori, non uno ma ben due punti di vista diversi sul nostro territorio. Ed è un regalo che faccio a me, una ventata di aria fresca in casa Dire Fare Mole, come quando si compra una lampada nuova per illuminare meglio la nostra stanza, una nuova tenda per dare un tocco di colore diverso, un nuovo gusto di tè per dare un altro sapore alla colazione. Storie di Mole perché la Mole è il simbolo della piemontesità attorno al quale ruotano tutte le cose meravigliose che ci sono qui, Storie di Mole perché suona un po’ come storie d’ amore, e l’ amore lo sapete è ovunque su queste pagine.

lisa
Lisa Zanchetta

Ecco le prime Storie di Mole di Annalisa e Lisa in anteprima. Annalisa ci porta ad Avigliana sulle rive del lago Grande, compagno dolce e silenzioso della sua quotidianità, Lisa ci fa percorrere qualche chilometro e ci conduce in mezzo ai boschi innevati della Valle Varaita, in provincia di Cuneo. Dal 22 dicembre, ogni venerdì, le troverete su Instagram. E chissà se qualcuno di voi vorrà raccontarci un pezzo di Piemonte attraverso l’ hashtag #storiedimole, aiutandoci a diffondere quanta più bellezza possibile. Noi ci contiamo, eh?

Grande è il suo nome, grande e bellissimo, il lago dietro casa. Tante volte sfondo della mia vita, come la colonna sonora di un film. Mi tiene compagnia nelle corse mattutine, nelle passeggiate pensierose, all’ora dell’aperitivo, quando osservo le papere fare nuoto sincronizzato… parto la mattina e gioca a nascondino dietro la nebbia, torno a casa la sera e lui mi aspetta lì, specchio di un sole che tramonta vanitoso e lo riempie di colori. Dovunque la vita mi porterà, vederti fare capolino dietro quella curva, mi farà sempre sentire a casa, caro lagodelmiocuore – Annalisa

IMG_9796
Lago Grande di Avigliana [credits: Annalisa Mazzo]
Questo scatto per me racchiude l’essenza dell’inverno e celebra la bellezza della natura sotto la coltre candida della neve! Ѐ un’istantanea che immortala uno dei miei luoghi del cuore, di quelli che hanno il profumo accogliente di casa! Ci troviamo esattamente su una piccola collinetta che svetta sopra una minuscola borgata di montagna incorniciata fra i boschi della Valle Varaita, in provincia di Cuneo e ad una trentina di chilometri dalla più famosa Pontechianale, meta sciistica invernale! Ogni volta che mi trovo in questo piccolo mondo fuori dal tempo, mi piace andar a far visita a questo balcone naturale che si affaccia sulla valle e vedere come trasforma il suo abito ad ogni cambio di stagione! I primi crochi bianchi e viola e le primule gialle colorano la collina in primavera, il vestito estivo è di un verde brillante, mentre quello autunnale si tinge di rossi e gialli! Ed infine il candore dei primi freddi come una coperta poggia delicatamente sul dolce pendio, abbracciando il cielo celeste e le morbide nuvole! Questo per dire che il territorio piemontese nasconde piccoli tesori anche in zone un pochino più nascoste e che spesso sono le nostre esperienze in determinati spazi a rendere questi speciali e accoglienti! – Lisa

15022015-DSC_0362
Valle Varaita [credits: Lisa Zanchetta]

Seguite Annalisa e Lisa anche sui loro profili Instagram @asilanna6 e @fiordelvento!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.