#DireFareCommunity: i libri da leggere in vacanza consigliati dai bibliotecari di Orbassano

“Una città non è una città senza una biblioteca. Magari pretende di chiamarsi città lo stesso, ma se non ha una biblioteca sa bene di non poter ingannare nessuno.”

Neil Gaiman

Ogni paese è una piccola comunità. E ogni comunità ha il suo luogo di ritrovo prediletto dove stringersi un po’, dove lasciare fuori preoccupazioni e ansie e vivere momenti di comune meraviglia. Per me questo ruolo l’ha sempre svolto la biblioteca del mio paesello di cintura ovest – ormai la definizione di paesello gli sta stretta, ma mi piace ricordarlo come era negli anni ’80/’90, meno supermercati e banche e più prati – che risponde al nome forse di antica origine romana forse no di Orbassano, che forse vuol dire “Urbis Sanus” cioè città salubre e forse no, che per me da quando avevo tre anni vuol dire una sola, fondamentale cosa: casa.

Casa è dove è il cuore e il cuore molto spesso nella mia vita ha preso residenza (anche) in biblioteca, dalle prime ricerche alle elementari alla preparazione degli esami universitari, dal semplice svago insieme a mia mamma – da cui ho ereditato non il colore dei capelli bensì l’amore per i libri – al breve periodo di volontariato per l’organizzazione della Fiera del Libro locale. Dal 2018 la biblioteca di Orbassano ha cambiato sede installandosi in un edificio nuovo, costruito apposta per lei, pieno di vetri, luce e sogni da custodire con cura. Non potevo non condividere questa gloria cittadina con una delle mie amiche più appassionate di lettura che ci sia, la book contributor Chiara Sinchetto. Ho presentato mesi fa Chiara alla sua omonima Chiara Baldissera, veterana dello staff di bibliotecari, e poco dopo la fine della quarantena si sono re-incontrate dando vita a questo bellissimo articolo sui consigli di lettura per l’estate a più voci. Tutte orbassanesi.

Grazie Chiara e grazie Chiara!

Federica| Dire Fare Mole

L’estate, si sa, è per molti il momento da poter dedicare alle letture a lungo rimandate durante l’anno. Che sia in riva al mare o al freschetto dell’ombra di un albero, che per quest’anno si resti in città o ci si dia alle fughe in giornata, un buon libro può sempre aiutare a rilassare la mente, divertirci e svagarci, portandoci altrove.

Una risorsa inestimabile per i lettori sono le biblioteche: spazi gentili e di cura, in cui farci coccolare dai consigli di chi, libro dopo libro, impara a conoscerci e riesce con il tempo a metterci da parte le novità, “Questo ti potrebbe piacere, secondo me!”. I bibliotecari sono le figure che si prendono cura della nostra voglia di svago e di avventura, di passione e di paura.

Ad Orbassano c’è, dal 2 maggio 2018, una biblioteca tutta rinnovata: è la Biblioteca Civica Carlo Maria Martini, capitanata dalla bibliotecaria Chiara Baldissera. Ciò che colpisce ogni volta che si accede è la luminosità degli spazi: dopo un piano terra dedicato alla letteratura, al patrimonio multimediale, all’emeroteca ed alla sezione young adult, si passa ad un primo piano in cui spicca una grande e fornitissima sala per i bambini, a cui si affiancano le sezioni di saggistica varia, di letteratura per ragazzi e fumetti. Nel seminterrato, oltre all’archivio in cui il profumo dei libri si spande incontrastato, sono presenti anche un’accogliente sala per conferenze, che ospita molti incontri con autori e quella accanto dedicata al Laboratorio Magellano.

Grazie a Chiara, io e Federica avremmo dovuto presentare il suo libro “Sua bellezza reale. Piccolo viaggio nelle residenze sabaude di Torino e dintorni” alla Festa del Libro di Orbassano di quest’anno: l’emergenza Covid ha reso necessario rimandare tutti gli appuntamenti, ma sono certa che ci sarà modo di tornare a parlare di libri insieme in futuro, in sicurezza e con passione. E durante il periodo in cui eravamo tutti chiusi in casa, la biblioteca ha avviato con successo alcune iniziative online sulla pagina Facebook della Città di Orbassano: dalla ripresa degli incontri con gli autori, con Sonia Sacrato ed il suo libro “Controcanto”, al racconto musicale tra le parole di Stefano Benni con lo Sbam Ovest, la biblioteca è stata là dove doveva essere, nonostante l’impossibilità a vedersi di persona: tra le persone, grazie ai libri.

Parlando con Chiara emerge tutta la sua passione e la cura per questo lavoro insieme alla consapevolezza della biblioteca come luogo importante per la cittadinanza, che offre svago e cultura in modo gratuito. Ho chiesto a Chiara ed ai suoi collaboratori di darci dei consigli di lettura per l’estate: ne troverete davvero per tutti i gusti e le età.

Chiara

Nel ricordare la possibilità, per chi frequenta la biblioteca, di segnalare e far presenti le proprie richieste di acquisto, Chiara si rivela una lettrice davvero onnivora: quando ci siamo incontrate stava aspettando l’uscita di Storia di un figlio. Andata e ritorno, seguito dell’amatissimo “Nel mare ci sono i coccodrilli”, che prosegue da dove quest’ultimo è terminato. La storia di Enaiatollah Akbari, vera proprio come recita il sottotitolo, è quella di un bambino ormai diventato giovane uomo, nato in Afghanistan e in cerca di una rinascita a Torino, città che lo accoglierà.

Niente caffè per Spinoza” di Alice Cappagli è l’ultimo libro letto da Chiara, un romanzo con una protagonista in cerca di un nuovo senso grazie al Professore e alle verità dei grandi pensatori da far proprie, con leggerezza.

Chiara mi parla con gli occhi che le brillano di Dormi stanotte sul mio cuore” di Enrico Galiano, un romanzo che insegna a credere a ciò che ci dice il nostro istinto: potremmo dire che il consiglio ci arriva indirettamente da sua figlia, che ha letto due o tre anni fa il primo libro di quest’autore che da allora occupa un posto privilegiato nella sua libreria. Quando Chiara ha fatto una sorpresa alla figlia, prenotando per lei la nuova uscita e facendogliela trovare autografata, quest’ultima è stata felicissima: è il potere dei bei libri, quelli che uniscono le generazioni e sanno parlare a ciascuno in modo diverso e personale.

Con Chiara parliamo anche di chi frequenta la biblioteca; persone di tutte le età certo, ma approfitta della mia domanda per consigliare a tutti di fare la tessera ai propri bimbi fin da piccoli. Grazie alla fornitissima sala per bambini, fin dai primi mesi si possono trovare storie e libri davvero per ogni età!

Elisabetta

Elisabetta è stata il mio Virgilio proprio nella magnifica sala dedicata ai bambini: amante di Fred Vargas e di Nicolas Barreau, prende subito in mano Il palazzo di gelato” di Gianni Rodari per mostrarmi la meraviglia che desta ad ogni età questa storia tratta dalle “Favole al telefono” che il ragionier Bianchi, di Varese, raccontava nei suoi viaggi da pendolare alla figlia. Rodari è davvero un autore che regala emozioni ad ogni età, provare per credere: potreste ritrovarvi con un sorriso da bambini e un’innocenza gioiosa che vi accompagnerà a lungo anche dopo aver girato l’ultima pagina.

Davide

Davide ci consiglia Gino Bartali. Una bici contro il fascismo” di Alberto Toscano: libro incentrato sulla storia del grande ciclista e sull’attività svolta durante la Seconda Guerra Mondiale a favore degli ebrei, saprà tenere con il fiato sospeso e far appassionare a questa storia anche chi non è appassionato di sport.

Denise

Infine, Denise ci tiene a ricordare un grande autore che purtroppo ci ha lasciati quest’anno attraverso uno dei suoi libri più amati, diventato anche un film: Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” di Luis Sepúlveda, che narra la dolcissima storia dell’amicizia di due rappresentanti del mondo animale di solito antagonisti, che stringono un’alleanza che, ve lo dico, vi farà versare non poche lacrime.

Nel consigliare a tutti di fare un giro alla biblioteca di Orbassano, chiudo con il libro che Chiara mi ha mostrato proprio mentre stavo per uscire da quel luogo di tesori: “La tessera della biblioteca” di Jerry Spinelli, autore amatissimo dai ragazzi e non solo, una raccolta di racconti che hanno come fil rouge proprio la tessera grazie alla quale l’accesso a questo luogo costituirà un viaggio in ricordi ormai dimenticati, con la riscoperta di parti di sé e di parole preziose a lungo taciute.

Biblioteca Civica Carlo Maria Martini di Orbassano

Strada Piossasco 8| Orbassano (TO)

Sito: https://www.comune.orbassano.to.it/it/page/biblioteca-civica-879561bc-b643-40fb-bb97-74d81ce371b3

Chiara Sinchetto| Dire Fare Book Contributor

[photo credits: Chiara Sinchetto]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.